• «L'arteterapeuta mi aiutava ad aiutarmi.
    Ho scoperto che forse la medicina per la mia malattia fosse proprio l’arte.»
    Carla, 18 anni, paziente anoressica all’Ospedale regionale di Lugano

  • «E solamente essendo creativo, che l’individuo scopre se stesso.»
    D. W. Winnicott, pediatra e psichiatra

  • «Il servizio di pediatria è come un porto sicuro.»
    Dr Valdo Pezzoli, primario servizio di pediatria, Ospedale regionale Lugano

  • «Non esistono grandi scoperte né reale progresso finché sulla terra esiste un bambino infelice.»
    Albert Einstein

  • «Creando potevo guarire, creando ritrovavo la salute.»
    Soeren Kierkegaard, filosofo danese

  • «Lodo la danza che richiede tutto, che favorisce salute e chiarezza di spirito, che eleva l’anima.»
    Sant’Agostino

Ospedale regionale di Lugano (EOC)

Arteterapia nel reparto pediatrico
Patologie croniche, psicosomatiche e psichiche, disturbi del comportamento, interventi chirurgici e disturbi dell’alimentazione

L’introduzione dell’arteterapia nell’Ospedale regionale di Lugano risale al 2005, e oggi è parte integrante dell’offerta terapeutica interdisciplinare. Due terapeute si occupano dei bambini e degli adolescenti ospedalizzati o in regime di assistenza ambulatoriale. Le sedute, individuali o di gruppo, normalmente completano le altre cure proposte. L’arteterapia è integrata anche nel trattamento di gravi disturbi dell’alimentazione.

Il programma „Schema corporeo“, prevede una seduta di arteterapia prima e dopo un intervento chirurgico. L’obiettivo è quello di dissipare le paure prima dell’operazione. Dall’inizio del 2017, l’arteterapia si applica anche ai pazienti affetti da disgrafia.

Responsabili:
Dr. med.Valdo Pezzoli, primario, servizio di pediatria
Mariella Mulattieri, arteterapeuta (HES) e rieducatrice del gesto grafico
Corinna Muehlbauer, arteterapeuta clinica

www.eoc.ch