• «L'arteterapeuta mi aiutava ad aiutarmi.
    Ho scoperto che forse la medicina per la mia malattia fosse proprio l’arte.»
    Carla, 18 anni, paziente anoressica all’Ospedale regionale di Lugano

  • «E solamente essendo creativo, che l’individuo scopre se stesso.»
    D. W. Winnicott, pediatra e psichiatra

  • «Il servizio di pediatria è come un porto sicuro.»
    Dr Valdo Pezzoli, primario servizio di pediatria, Ospedale regionale Lugano

  • «Non esistono grandi scoperte né reale progresso finché sulla terra esiste un bambino infelice.»
    Albert Einstein

  • «Creando potevo guarire, creando ritrovavo la salute.»
    Soeren Kierkegaard, filosofo danese

  • «Lodo la danza che richiede tutto, che favorisce salute e chiarezza di spirito, che eleva l’anima.»
    Sant’Agostino

Universitätsklinik für Kinderheilkunde, Inselspital, Bern

Musicoterapia nella neonatologia
Nascite pretermine, disturbi dell’adattamento, anomalie congenite

I neonati prematuri appartengono ad uno dei gruppi di pazienti in costante crescita. Questi neonati, che spesso trascorrono nel reparto di terapia intensiva della neonatologia fino a quattro mesi, sono esposti a numerosi stimoli, quali rumori imprevedibili. Questa condizione li priva della naturale esperienza uditiva nel grembo materno che trasmette loro un senso di protezione, e contribuisce allo sviluppo, in modo particolare del cervello.

Dal 2013 nell’Inselspital di Berna, la musicoterapia creativa, adattata alle esigenze del singolo paziente, permette ai neonati prematuri e a quelli malati di fare esperienze sensoriali e acustiche positive e rilassanti. Anche i genitori vengono incoraggiati a costruire con la loro voce il rapporto con il loro bambino. Questa innovativa terapia viene offerta da due musicoterapeute.

Responsabili:
Dr. Jane McDougall, stv. Abteilungsleiterin Neonatologie
Tamara Ziegler, Musiktherapeutin, Musikpädagogin MAS, Musiktherapeutin für Frühgeborene

www.kinderkliniken.insel.ch

Foto: Simon Kurt, Digitale Massarbeit.