• «L'arteterapeuta mi aiutava ad aiutarmi.
    Ho scoperto che forse la medicina per la mia malattia fosse proprio l’arte.»
    Carla, 18 anni, paziente anoressica all’Ospedale regionale di Lugano

  • «E solamente essendo creativo, che l’individuo scopre se stesso.»
    D. W. Winnicott, pediatra e psichiatra

  • «Il servizio di pediatria è come un porto sicuro.»
    Dr Valdo Pezzoli, primario servizio di pediatria, Ospedale regionale Lugano

  • «Non esistono grandi scoperte né reale progresso finché sulla terra esiste un bambino infelice.»
    Albert Einstein

  • «Creando potevo guarire, creando ritrovavo la salute.»
    Soeren Kierkegaard, filosofo danese

  • «Lodo la danza che richiede tutto, che favorisce salute e chiarezza di spirito, che eleva l’anima.»
    Sant’Agostino

Universitätsspital Basilea, Frauenklinik

Musicoterapia nel reparto di ostetrica
Donne in gravidanza a rischio

Dalla fine del 2016, le donne in gravidanza a rischio e i loro nascituri beneficiano della musicoterapia, che si propone di rimuovere le paure, di rafforzare la difficile relazione madre-figlio durante la degenza, di favorire la costruzione del legame affettivo. Dopo la nascita, i neonati malati e i prematuri vengono seguiti dalla stessa musicoterapeuta della neonatologia dell’Ospedale universitario pediatrico di Basilea affinché venga garantito un ottimale impiego della terapia.

Responsabili:
Anette Wetzel-Schwöble, Leiterin Pflege und Schwangerschaftsmedizin
Monika Esslinger, Klinische Musiktherapeutin MAS SFMT


Foto: Derek Li Wan Po, Universitätsspital Basel